Circolari‎ > ‎

Importanza della lettura quotidiana della PEC

pubblicato 8 mar 2016, 10:51 da Emanuele Galtieri
Il Decreto Anticrisi (D.L. 29 novembre 2008, n.185) ha posto a carico di imprese, professionisti e pubbliche amministrazioni l'obbligo di attivare e comunicare un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Per assicurare la conoscenza degli indirizzi PEC il legislatore ne ha disposto la pubblicazione degli elenchi, liberamente consultabili sul sito www.inipec.gov.it.

L'art.16 comma 9 della citata norma ha previsto che le comunicazioni tra i soggetti obbligati possano essere inoltrate a mezzo PEC senza che sia necessaria una dichiarazione di disponibilità ad accettarne l'utilizzo. In virtù della citata disposizione, le imprese e i professionisti potranno ricevere messaggi di posta elettronica certificata che si riterranno validamente notificati anche in caso di mancata lettura da parte del destinatario.

Gli effetti giuridici connessi alla notifica di atti tramite PEC si producono nel momento in cui il gestore del servizio rende disponibile il documento nella casella di posta del destinatario, ragion per cui è opportuno leggere quotidianamente la propria posta elettronica certificata.

Per ovvie motivazioni, anche a tutela della privacy e della corretta gestione della corrispondenza, l'unico soggetto legittimato ad accedere alla PEC è il suo legittimo proprietario. La lettura della PEC non è in alcun caso delegabile. É onere del titolare della casella di posta elettronica certificata provvedere ai periodici rinnovi del servizio e ai relativi pagamenti.

Per qualunque informazione sulla Tua PEC non esitare a contattarmi.

Comments