Costituire una Cooperativa di Produzione e Lavoro

Lo scopo mutualistico

Principale caratteristica delle società cooperative consiste nello scopo mutualistico, in contrapposizione allo scopo di lucro tipico delle altre forme societarie. Nella cooperativa di produzione e lavoro lo scopo mutualistico consiste nell'offerta ai soci di opportunità di lavoro a condizioni migliorative rispetto a quelle di mercato. In altri termini, l'attività sociale non è diretta a conseguire un utile d'esercizio da distribuire alla proprietà, bensì a costruire occasioni di impiego per i soci.

La costituzione

La cooperativa si costituisce per atto pubblico dinanzi al Notaio. É necessario un numero minimo di tre soci1, che successivamente alla costituzione potranno aumentare o variare attraverso nuove ammissioni, esclusioni e recessi deliberati dall'Organo Amministrativo. É importante prestare la massima attenzione nella fase della stesura dello Statuto sociale, concordando consapevolmente una serie di elementi essenziali, e principalmente:
  • la denominazione;
  • il Comune in cui stabilire la sede2;
  • l'oggetto sociale3;
  • le condizioni per l'ammissione, l'esclusione e il recesso;
  • la durata;
  • la forma di amministrazione4.

I rapporti con i soci

La cooperativa di produzione e lavoro conserva il requisito della mutualità prevalente sostenendo il proprio costo del lavoro prevalentemente nei confronti dei soci. Il rapporto di lavoro che questi instaurano con la cooperativa, in forma autonoma o subordinata secondo quanto previsto da apposito Regolamento Interno da approvare in Assemblea, è da considerarsi distinto dal rapporto sociale.

Ciascun socio ha diritto ad esercitare un voto in Assemblea, partecipando all'approvazione annuale del bilancio, alla nomina delle cariche sociali e ad ogni altra deliberazione riservata all'Assemblea dalla legge o dallo Statuto. La previsione legale di voto capitario è alla base della democraticità dello strumento cooperativo e non può essere derogata.

I primi adempimenti

L'iter costitutivo della cooperativa si conclude con l'iscrizione nel Registro delle Imprese. Come per ogni altra forma societaria, l'effettivo esercizio dell'attività è subordinato all'ottenimento delle necessarie licenze. Si deve immediatamente procedere alla numerazione e bollatura dei Libri Sociali, prima che gli Organi della società vi redigano i primi verbali delle rispettive adunanze.

Per le società cooperative a mutualità prevalente è prevista anche l'iscrizione in un apposito Albo tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Per il personale addetto alle attività, tanto per i soci quanto per gli esterni, si devono rispettare le generali prescrizioni in materia di disciplina del lavoro.

Note

  1. Se persone fisiche e se si adottano le norme sulla società a responsabilità limitata.
  2. É possibile indicare un indirizzo nell'atto costitutivo al solo fine dell'iscrizione al Registro Imprese, evitando la modifica statutaria con relativo passaggio notarile per le successive variazioni della sede legale nell'ambito dello stesso comune.
  3. l'oggetto, ampio ma non generico, limita il perimetro delle attività che si potranno svolgere.
  4. É consigliabile prevedere nello Statuto la possibilità di nominare alternativamente un organo collegiale o monocratico. Nel primo caso è opportuno valutare l'opportunità di una amministrazione congiunta o disgiunta.
Comments