Risorse‎ > ‎

Simulazioni auto in fringe benefit

Nel caso di acquisto da parte di imprese di autoveicoli da destinare in uso promiscuo al dipendente per la maggior parte del periodo di imposta, il corretto trattamento fiscale e contributivo dell'operazione è quello regolato dall'art.164 del TUIR.

Ferma restando la detraibilità dell'IVA per il 40%, le quote di ammortamento, da calcolare per un periodo di cinque anni, rimangono deducibili per l'impresa nel limite del 70% (ridotto con la Legge Fornero dal precedente 90%).

Di contro, al dipendente è imputata in busta paga una retribuzione figurativa pari all'importo annuo riportato per lo specifico veicolo in apposite tabelle pubblicate dall'ACI. Su detto importo di retribuzione figurativa sono applicate le trattenute fiscali e previdenziali.

Anche sull'acquisto dei veicoli da concedere ai dipendenti in uso promiscuo è riconosciuto il super-ammortamento del 140% previsto dalla Legge di Stabilità 2016.

Per simulare l'impatto fiscale e previdenziale di quanto sopra descritto, ho predisposto per i clienti un apposito foglio di calcolo, disponibile cliccando sul link posizionato sotto l'anteprima.

Rimango a disposizione per maggiori informazioni.